CORSI

Il sostegno psicologico o psicoterapico   

Ognuno di noi, nel proprio percorso di vita, fa esperienza di periodi stressanti o di forte cambiamento, ci sentiamo scoraggiati, sfiduciati, in balìa degli eventi o in un certo senso bloccati in una situazione di disagio o malessere. Quando dinanzi ad una situazione stressante percepiamo questo tipo di emozioni negative, sentiamo una certa impotenza relativa al nostro fare, al nostro agire attivamente sull’evento che crea disagio; è in questa situazione che può essere utile risolversi ad un professionista per un supporto psicologico.

Il sostegno si basa su di una relazione empatica tra lo psicologo e l’utente attuata per ascoltare, interagire e colloquiare. Durante la relazione ci si concentra non solo sul problema attraverso la sua definizione in percorsi da intraprendere e obiettivi da raggiungere, ma anche e soprattutto sulle risorse inespresse dell’individuo affinché siano supportate e potenziate.

Atraverso il potenziamento delle nostre risorse interne sarà possibile quindi aumentare quel senso di fiducia e di efficacia verso se stessi, che era ormai andato perso nell’incontro con un problema che non si riusciva a superare.

Punto fondamentale per intraprendere questo percorso è riconoscere di avere un problema che ci blocca, che non ci fa avanzare, quali obiettivi ci piacerebbe raggiungere e a quanta motivazione disponiamo per raggiungerli.

Tale trattamento sarà quindi teso ad uscire dalla crisi, a migliorare l’autostima e il senso di efficacia; a trasformare il dolore e la rabbia; ad accettare il cambiamento per poter acquisire un nuovo modo di vivere al meglio il proprio presente, la propria vita.

La durata del percorso è soggettiva e quindi variabile e può concludersi nel momento in cui siano stati raggiunti gli obiettivi preposti; siano state potenziate le risorse, il senso di fiducia, la capacità di agire; sia stata trovata una diversa modalità di adattamento ad una nuova situazione; sia stato alleviato il disagio.