Deglutizione atipica/deviante

La deglutizione deviante si manifesta con il mantenimento, anche in età adolescenziale e adulta, di una deglutizione di tipo infantile: durante l’atto deglutitorio la lingua si posiziona contro le arcate dentali spingendo su di esse. La deglutizione deviante si accompagna frequentemente a un disturbo chiamato SMOF – squilibrio muscolare oro-facciale.

Al mancato fisiologico sviluppo di una deglutizione di tipo adulto possono concorrere: presenza nel bambino di abitudini viziate, presenza di patologie di competenza otorinolaringoiatrica (adenoidi o tonsille ipertrofiche), scorrette abitudini alimentari quali: ritardo nello svezzamento, l’assunzione di cibi morbidi “facili” da masticare e non vari.